HackNews.net
HNA122Mar2020 Filosofia, Sistemi di Pensiero, Modelli del Mondo, Punti di Vista, Convinzioni, Valori, Significati, Regole, Principi e Algoritimi

In questo Audiocorso per la prima volta ho raccolto le migliori Regole, MetaAlgoritmi e MetaSignificati che uso per avere una vita in costante e continuo miglioramento.
Ho passato molto tempo a raffinare queste informazioni (attraverso tantissimi esperimenti) che mi hanno portato a risultati inimmaginabili, che non avrei mai raggiunto senza questa filosofia di vita e questi algoritmi.
Scoprirai anche quali sono i modelli che puoi applicare fin da subito nella tua vita per amarla sempre di più e per vivere perseguendo la felicità e serenità a lungo termine.

HNA122 Marzo 2020

Filosofia, Sistemi di Pensiero, Modelli del Mondo, Punti di Vista, Convinzioni, Valori, Significati, Regole, Principi e Algoritmi

Scopri Subito Nuovi MetaSignificati, le Regole e come Implementarli nella TUA Vita!

Fermati e cogli ADESSO l’Occasione di Entrare in HNA, l’Esclusivo MasterMind Group N.1 in Italia nel Benessere e Miglioramento Personale da oltre 10 anni!

Cosa aspetti ancora? Iscriviti ADESSO!

Due consigli pratici e una Curiosità:

[sociallocker id=3590]

Miglioramento = felicità. Migliorare continuamente in qualsiasi area vuol dire essere sempre più felice non solo in quell’area. 

Se qualcosa non è un super sì, è un super no. Non aver paura di scartare delle cose perché se sono valide, torneranno. Questa è la mia regola principale e vale in tutte le aree. In generale, hai le porte aperte ed è importante dire la verità. Le regole si intersecano tra loro, poi ci sono le infinite sfumature che la vita ci dà.

Una curiosità:

Bisogna prendersi cura del corpo fisico facendo allenamento e la nutrizione e prendersi cura della mente leggendo e studiando. È necessario avere le proprie priorità in ordine ed andare oltre.

 [/sociallocker]

Intro

Ciao a tutti amici di internet, sono lo zio Hack di www.migliorati.org e Hacknews.net (il mio blog). Grazie se mi stai seguendo sul mio canale YouTube, sul mio Podcast o su Instagram.

L’HNA di questo mese (HNA sta per audiocorso con manuale) è dedicata alla riprogrammazione della tua HI, Human Intelligence, l’intelligenza umana, confrontata con l’AI, che è l’intelligenza artificiale, che sta arrivando (ci sono già Siri, Alexa, Google, ecc.).

Stanno per arrivare delle intelligenze (ci sono già in realtà) che, sotto certi aspetti, saranno superiori a quella umana. Però, per funzionare bene, dovremmo usare una combinazione e dovremmo quindi ottimizzare l’intelligenza umana e quindi in quest’HNA in particolare ci concentriamo su un aspetto specifico dell’intelligenza pragmatica umana.

Però facciamo un passo indietro. Cercherò di esservi sempre utile (anche a quelli non iscritti) in questa presentazione. Nella tua vita / esperienza umana, ci saranno molte filosofie, alcune anche di moda oggi, come quella dello stoicismo, portate alla moda da Tim Ferriss, Ryan Holiday, Mark Manson (che ha più un’impronta buddhista) e tantissimi altri; quindi questi filosofi / blogger moderni parlano appunto di filosofia.

Nella tua vita puoi controllare fondamentalmente (oltre al tuo ambiente) come pensi e come agisci. Abbiamo già fatto l’HNA su come agire in passato in vari modi, nel creare delle abitudini che ancora assolutamente aggiornata anche con l’uscita dei nuovi libri di James Clear – Atomic Habits (disponibile anche in Italiano come Piccole abitudini per grandi cambiamenti. Trasforma la tua vita un piccolo passo per volta), Stephen Guise – Elastic Habits e e BJ Fogg con il nuovoTiny Habits: The Small Changes That Change Everything  , tutti altamente raccomandati, e ne ho fatta una in cui descrivo tutte le abitudini che ho provato, le discipline che ho provato e le ho messe in categorie.

L’abbiamo già vista la parte d’azione, perché l’azione, sotto certi aspetti, batte il pensiero, però è importante, soprattutto per la nostra felicità a lungo termine (che è diversa dal piacere!), ottimizzare anche il nostro modo di pensare. Quindi, nella tua vita / esperienza umana, puoi controllare i tuoi sistemi di pensiero, le tue azioni e il tuo ambiente.

I sistemi di pensiero vengono anche chiamati i tuoi codici, le tue filosofie, i tuoi modelli del mondo, i tuoi punti di vista, i tuoi tunnel di realtà, come ha detto Robert Anton Wilson, le tue interpretazioni, le tue narrative, le tue storie o, come li chiamavo io in passato, soprattutto quando c’è qualcosa che non va bene, il tuo “mondino di merda” (C).

Quindi questa è la prima parte, il sistema di pensiero, filosofia, codice, modelli del mondo, ecc. E’ importante che tu capisca che spesso, con parole diverse ti stanno rifilando delle trafile vecchie, cose che ci sono dall’inizio del mondo, hanno solo aggiornato le parole e infatti lo vedremo tra poco nelle categorie delle convinzioni.

Il secondo aspetto, sono le tue azioni che se ripetute nel tempo diventano abitudini, discipline quotidiane, routine pratiche, che si chiamavano anche “rituali” perché è una componente di sacralità che si è un po’ persa. L’essere umano ha nella sua natura una necessità di dare valore, sacralità a qualcosa e che, se oggi è stato messo per varie ragioni anche valide, meno valore nella religione, alcune persone lo hanno messo in varie forme di culto o nel multilevel o in altre cose, quei corsi in cui c’è lo pseudo (falso) Guru, che guarda caso, è una parola che ha usato anche nello Special Netflix Tony Robbins.

Questo non lo dico io, è importante da evidenziare, ma sto riportando quello che dicono e Steven Kotler in “Mapping Cloud 9”. Nell’audiolibro, quando parla del fatto che non sia molto eticamente corretto usare il flow (flusso) e quindi è in altri termini, più antichi appunto, quindi state attenti che ci sono parole oggi che sembrano nuove, in realtà sono molto antiche: gli stati di trance, (per gli ipnotisti, chi sa ipnotizzare come me li chiamiamo, un’abilità utile da avere al giorno d’oggi) l’induzione di stati di trance, di stati di flusso, e poi associarli alla vendita, non è molto etico e lui cita specificamente il nome di Anthony Robbins.

Anche Tim Ferriss in un podcast, l’ultimo che ha fatto nel 2019 con il suo amico Kevin Rose, che si ubriacano insieme e poi parlano a casa di Kevin, ha fatto riferimento anche lui al fatto che sul lato etico ci sia qualcosa da dire, ecco perché stavolta ho fatto un nome esplicito, cosa che normalmente evito.

Si creano questi veri e propri culti perché l’essere umano ha bisogno di mettere, lo vedremo specificamente nel corso, le proprie convinzioni, il proprio fervore, in qualcosa, ha bisogno in sostanza di credere e adesso vediamo.

Però, rimaniamo a noi: azioni, abitudini, discipline quotidiane, routine, pratica, rituali, comportamenti, parole e lato oscuro, se nella prima parte era “mondino di merda”, in questo diventano dipendenze, che sono abitudini, discipline che non vogliamo, quindi anche in quello ho già fatto e non è il tema vero e proprio.

L’unica cosa che noi esseri umani possiamo controllare, è il nostro ambiente. È molto importante per la costruzione di discipline, ma l’ho già trattato in altri corsi, e sono inclusi nell’ambiente anche le persone che uno frequenta, molto importante. Ma non è il tema di stavolta. Stavolta parleremo di una sottocategoria particolare di quelle che io chiamo convinzioni, che altri le chiamano credenze (è il mio modo per sapere se qualcuno ha studiato abbastanza con me o con qualcun altro).

Domanda a tutti voi che avete uno stato di trainer di PNL o pratictioner: quali sono le due principali categorie delle convinzioni, quindi come sappiamo che qualcosa è convinzione, in che categorie si dividono? Domanda base di PNL, però secondo me non ve l’hanno spiegata bene e io in questo Podcast gratuito ve la spiego in modo molto chiaro. Sono due.

Intanto rispondi… pensaci, quali sono e due categorie principali delle convinzioni. Ok, pensaci almeno, che risposta mi daresti se fossimo dal vivo? Sono i significati e le regole. I significati, come vi ripeto, danno anche altri termini: neuroassociazioni, equivalenze complesse è il termine tecnico della parte di PNL linguistica.

Quando io ho creato il mio VideoCorso di PNL, avevo già capito che la PNL, se uno deve studiare quella disciplina è una buona introduzione perché è un pratictioner ma diviso in modo giusto: lavoro su sé stessi, le tecniche principali, soprattutto le più facili, che si fanno subito perché cambiare il proprio stato emotivo è abbastanza facile, e sono nel Video Cambiare Divertendosi.

Poi c’è un lavoro un po’ più profondo, ma soprattutto adattato agli italiani, di lavoro su sé stessi profondo e adatto a chi lavora con gli altri, a un livello linguistico che è Video Migliorare Divertendosi.

Poi c’è un lavoro di PNL persuasiva (Video Sedurre Divertendosi), che è abbastanza moderno, che anche le scoperte moderne di persuasione dell’FBI erano già inserite in questo corso che è del 2003, quindi pensate oggi nel 2020 ha 17 anni questo corso (in realtà sarà stato girato nel 2002).

Infine c’è Video Giochi di Parole per la parte linguistica dove appunto spiego il Metamodello e il Milton Model in un modo non solo che si capisca, perché secondo me è molto confuso a certi livelli e la confusione non è potere, la confusione che porta alla chiarezza è potere, altrimenti rimane confuso.

Avevo promesso ai miei clienti di fare un lavoro sulle psicosette, poi l’ho fatto talmente bene che non vorrei che qualcuno lo usasse come manuale per crearne uno, ne abbiamo parlato prima. Proprio per evitare quest’analisi troppo precisa, semplicemente basta sapere che quando vai da qualcuno e ti vuoi far comprare qualcosa o far fare una scelta di tipo importante per te, magari sessuale, d’acquisto, e sei in uno stato emotivo molto intenso o alterato, devi solo dire: “No, adesso no, lasciami prendere una, due settimane per pensarci” – se ti risponde:“Eh no no… ma adesso perdi l’occasione…”, ecco quello è il marker che non è il momento di fare la scelta. Quando ti mettono sempre quella pressione lì (che funziona purtroppo nel marketing) non è il caso.

Lasciando stare questi aspetti, abbiamo detto che le convinzioni sono di due categorie, significati nell’associazione, equivalenze complesse, che io chiamo le “credenzate”, che è un misto tra appunto credenze e stronzate quando hanno una connotazione negativa.

L’altro aspetto, che è quello che tratteremo in questo audiocorso è quello delle regole, quindi degli algoritmi, dei principi di Ray Dalio, ecc. “Algoritmo” è il termine più moderno di tutti ma sono sempre la stessa cosa nei tempi antichi, le stesse cose di oggi ce le ritroviamo, sono i comandamenti, sono i precetti e sono, un altro termine che è importante, ogni filone ha le sue: Yama e Nyama dello Yoga tradizionale di Patanjali e anche altri.

Ogni forma, ogni sistema di convinzioni che potremmo chiamare anche “religione” (quindi non è solo filosofia), ha le sue regole, i suoi principi, i suoi comandamenti, precetti che in PNL si chiamano causa-effetto, che in termini se volete più scientifici, che Gabrielle Oettinger chiama implementation intentions: sono gli “if… then” della programmazione. Anche gli altri cicli vanno bene “repeat until”, ecc. sono: “se accade questo, allora fai questo”. Sono quindi dei veri e propri algoritmi; ne parliamo perché sono una caratteristica dell’intelligenza artificiale ma nascono anche perché noi stiamo replicando con il digitale quello che per noi è importante.

Tutto questo lo vedremo in questo corso, in varie aree, quindi in vari livelli neurologici; ad esempio, una convinzione a livello di identità, a livello neurologico, è: “Sono il tipo di persona che…”, questa è una sorta di equivalenza complessa a livello d’identità (anche se è più complicata di come dico le cose però va bene).

Quindi analizzeremo il nostro obiettivo base che è l’eudaimonia, la felicità, serenità a lungo termine (voglio trasmettere un po’ della mia filosofia) e poi vedremo dei meta-algoritmi, quindi algoritmi che vanno bene un po’ dappertutto, gli algoritmi del corpo e, non ho tempo di vedere i miei algoritmi relazionali, però lo tratteremo, ce li metterò un po’ anche nei metasignificati dando anche degli spunti dove andare a studiare.

A monte di tutto questo, ricordo che c’è proprio la necessità umana di dare, mettere un valore dentro qualcosa, quindi c’è proprio il sistema di valori, le proprie priorità. Se uno ha le idee chiare, il prendere decisioni (che è una delle funzioni di questi algoritmi) è molto facile, perché se io ho chiaro le mie priorità: 1) famiglia, 2) un determinato sistema di convinzioni di cui faccio parte (ad esempio la mia chiesa o il mio gruppo di atei) allora è istantaneo scegliere quando ci viene fatta una proposta oppure usare il default che (come vedrà chi farà il corso) è un NO 😉

Anche David Foster Wallace e Srikumar Rao sostengono che sia importante avere le priorità in ordine. 

Per cui questo corso sarà specifico sulle mie regole che ho sviluppato in questi anni, ho già fatto quello sulle mie abitudini che va bene, di pari passo con questo, categorizzata anche per quelli che hanno provato non ha funzionato, ve lo consiglio, se siete iscritti ad HNA di richiederlo come arretrato.

E questo è tutto, spero di vedervi dall’altra parte. Ricorda che nel mese in corso potete acquistare il corso singolo che non è l’opzione che consiglio perché se avete capito bene i concetti dietro l’HNA del mese scorso (che preparava anche a questa), di una buona parte delle fonti che ho avuto nel 2019 per creare la mia filosofia di vita (e che sarà riflessa in queste convinzioni), vi renderete conto che oltre a estrarre la conoscenza di tutti questi autori, il perché è vero che la profondità della cosa, non ho paura di svelarlo adesso, perché abbiamo bisogno di rinforzare la cosa a livello subconscio.

Quindi, se alla base di tutti noi, c’è la libertà, la libertà che abbiamo in questo contesto è di pensare dove mettere i valori, dove mettere la nostra necessità umana di adorazione, perché tutti credono e il “cosa” è una tua scelta, qualcuno lo può mettere in cose come fama, soldi, potere, ego, corpo anche, intelletto. Poi ognuno trova quello che ne deriva da metterlo in certe cose, che di solito è paura, ansia e frustrazione, ma è giusto che uno faccia i propri esperimenti e lo scopra.

D’altra parte, se uno li mette in consapevolezza, attenzione, educazione nel senso di studio, ricerca della verità che è continuo (ci sono errori, nessuno di noi è perfetto e non lo sarà mai), disciplina (quindi giusto modo di agire e ripetere abitudini) e servizio verso gli altri (che deriva da una radice di una parola che a qualcuno dà fastidio), Amore, verso sé stessi, verso tutti gli altri, ecco che ci sono dei modi di pensare, interpretare che sono diversi ma sono una scelta personale.

Dovunque mettiamo le nostre convinzioni creiamo una sorta di dogma, che comporta comunque delle conseguenze: si può essere più liberi o si può essere più schiavi, per diventare inconsci, robotici (che ricordo è comunque l’alta percentuale dei nostri comportamenti), si può vivere una sorta di delusione, immaginazione, memoria, verso una percezione più cosciente del focus, del qui e ora.

La delusione principale, l’ho detto prima, in cosa uno mette i valori, l’ego, è la convinzione che appunto “io = centro dell’universo” e poi, con delle regole tipo: “Se sono al centro dell’universo, allora…”.

Senza entrare in tutto questo, che però vi ricordo, per riprendere un discorso che ha fatto un commencement speech all’Università di David Foster Wallace (che vi consiglio andare a vedere, è in inglese ma lo trovate sottotitolato e tradotto da tutte le parti), tutto questo è reale, essenziale come l’acqua per un pesce. Tutto questo è quella cosa nascosta che sta intorno al pesce, che se un pesce ne incontra un altro più anziano e gli dice: “State nuotando nell’acqua?”, loro non sanno nemmeno che sono nell’acqua, come noi nell’aria, ci dimentichiamo che è intorno a noi, ed è reale, essenziale.

Questo nella nostra mente, tutto quello che vi ho detto adesso, che può sembrarvi difficile, e sicuramente un po’ confuso, però se fate chiarezza su quello, è assolutamente reale e ha a che fare con la vostra scelta, con il libero arbitrio, con il scegliere cosa e come percepire e col fatto che abbiamo una necessità umana essenziale, appunto reale, di mettere del fervore, di credere, di pensare, di interpretare in un certo modo. E se lo facciamo a livello cosciente, possiamo iniziare a liberare il nostro pensiero la nostra interpretazione.

Ecco, questo è tutto quello che potevo dirvi nell’ introduzione, spero di vedervi dall’altra parte appunto, su come alcune interpretazioni, alcune regole, e ho già detto un pochino dei miei valori quando ho parlato di dove metterli rispetto a fama, soldi, corpo, intelletto, potere, ego, piuttosto che consapevolezza, attenzione, educazione, studio continuo, disciplina, servizio…vi dirò altre cose nella parte commerciale e soprattutto darò delle regole che sono dei semplici precettini che uno può copiarmi oppure no e spiegherò anche come implementarli ed applicarli (che forse è la parte più importante). Spero di aver chiarito un pochino il perché siano importanti.

Un grosso abbraccio. Continua con il tuo miglioramento e alla prossima. 

Ciao dallo zio Hack di www.migliorati.org.

Cosa Scoprirai e Imparerai Rapidamente in Questo VideoCorso

  • L’importanza della Libertà di scelta e delle Filosofie personali
  • La Differenza tra Piacere e Felicità a lungo termine
  • I Metasignificati di Felicità, Serenità, Miglioramento, Tempo, Chiarezza e altro
  • L’Importanza di mettere Ordine nelle proprie Priorità
  • La correlazione tra Servizio verso gli altri e Felicità
  • I Meta-Algoritmi e su cosa li applichiamo
  • Le Regole Importanti e il Principio della Loss-Aversion
  • L’Importanza di praticare i fondamentali ogni giorno
  • La Correlazione tra Ambiente e Miglioramento
  • … e molto altro ancora!

Obiettivo Principale di Questo AudioCorso:

Scopri Subito Nuovi MetaSignificati, le Regole e come Implementarli nella TUA Vita!

Bibliografia

Le fonti di questi principi e algoritmi sono talmente tante (vedi HNA del mese scorso) che indicare una serie di libri sarebbe scorretto. Questi sono i MIEI principi PERSONALI.

Sei Serio Riguardo alla Tua Vita e il Tuo Benessere?

Perché questa potrebbe essere l’Ultima Occasione per entrare in HNA prima che possa “chiudere le porte”

Cosa Riceverai Subito:

  • OLTRE 60 MINUTI di AUDIOcorso di meditazioni guidate registrato professionalmente
  • un dettagliatissimo Manuale in PDF

Se ti è piaciuto questo AudioCorso, ti interesserà sicuramente APPROFONDIRE ascoltando anche questi:

HNA 107 – Novembre 2018 – Come essere Liberi e Felici

HNA 118 – Novembre 2019 – 14 Abitudini Essenziali per il Miglioramento Continuo

HNA 121 – Febbraio 2020 – I Migliori Pensatori, BioHackers, NeuroScienziati, Divulgatori di fitness, NeuroHacker e futuristi

Iscriviti Subito ad HNA e Godi di Tutti i Benefici delle 4 liste di discussione, Catalogo Segreto, Bonus per Clienti con uno Sconto Super!

Cosa aspetti ancora? Iscriviti ADESSO!

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


15 Responses to “Filosofia, Sistemi di Pensiero, Modelli del Mondo, Punti di Vista, Convinzioni, Valori, Significati, Regole, Principi e Algoritmi”

  • Michele

    Lo zio è sempre un passo avanti gli altri, soprattutto qui in Italia.
    Vale sicuramente la pena fare un pensierino e unirsi alla sua comunity

  • Alberto

    HNA interessantissima, forse un po’ più complessa di quella sulle abitudini, ma altrettanto fondamentale; sono sicuro che grazie a queste tecniche sia possibile anche sviluppare dei trigger finissimi per le abitudini che stiamo coltivando, quindi è un lavoro molto utile che finirà per rafforzare quello sull’azione.

  • Cristian

    Ho trovato molto utile questa HNA perché mi ha dato degli spunti molto importanti e fondamentali così da definire quali sono i miei valori e direzioni da intraprendere per raggiungere i miei obiettivi a lungo termine. Sicuramente il concetto principale che purtroppo ho spesso dimenticato é il perdere tempo in cose che possono allontanarmi da quella che é la mia felicità a lungo termine. Grazie Zio, anche a sto giro ci hai preso alla grande 😆👍

  • Aldo

    HNA necessaria. Ottimi spunti per migliorare la propria vita quotidiana.

  • Marcello

    Grazie zio Hack per aver condiviso queste tue personali regole, principi, algoritmi, ecc. Seguendoti da tempo, già ne condivido alcune, altre le devo ancora implementare o sperimentare. Intanto due me le sono impresse sul mio sfondo del desktop in modo da vederle tutti i giorni. Mi è piaciuta molto la tua definizione di disciplina e concordo pienamente. Così come i criteri di scelta. Inoltre sembra banale e scontato ma pensare e praticare prima lo “smart” del lavoro duro può evitare dolori e danni al proprio fisico, e altre areee della vita. Complimenti per questo lavoro. Ritengo che bisogni ripetutamente tenerlo presente assieme all’hna del mese scorso per alimentare bene la propria human intellingence e goderne poi dei frutti migliori.

  • Gianpaolo

    Un’altra ottima HNA che assieme ad altre indica come fare per raggiungere una felicità a lungo termine e, soprattutto, stabile e, nei limiti del possibile, indifferente a quello che può sempre succedere nella vita. In fondo è tutta una questione di modo di pensare, di convinzioni, di reazioni e di algoritmi: if…then… .
    Questa HNA spiega proprio come mettere in ordine questi aspetti e come condizionare gli if..then… corretti per assicurarsi una serena felicità a lungo termine.

  • FABIO

    Ottima HNA, della quale ho apprezzato in particolare la parte relativa ai MetaAlgoritmi (usare bene il proprio tempo, non creare drammi, non ruminare su fatti non controllabili, non ossessionarsi su cose che non funzionano per un dato periodo di tempo)

    Potrebbero sembrare concetti banali, ma spesso non li teniamo in considerazione a causa della nostra scarsa consapevolezza e a causa di ciò complichiamo la nostra vita, sprecando preziosa energia

  • Giorgio Boccia

    Bella HNA. Mi è piaciuta molto, soprattutto perché è arrivata nel momento in cui avevo bisogno proprio di quello, di redarre una serie di principi, norme su cui condurre la mia esistenza, prendendo spunto da quello che dicono pensatori rinomati. Ci sono anche una serie di criteri, che mi piace fare miei, come “se non è un superSI è un superNO”, “Il lavoro duro paga”, e, ancora meglio “il lavoro intelligente, più che duro in sé. Fa il paio con l’HNA precedente e ne è un naturale completamento. Grazie Zio!

  • Bernardo

    Questa HNA è interessantissima perchè spiega come applicare immediatamente le regole dello Zio nella vita di tutti i giorni.Le regole che voglio applicare sono:se non è un su per sì è un super no,non perdere tempo e creare una storia alternativa su situazioni difficili.Inoltre viene fatto capire che HNA è un vero e proprio percorso,perchè per avere abitudini produttive che seguano le proprie regole al meglio vanno conosciute diverse HNA precedenti come “Come essere liberi e felici”,”Konmari”,”La piramide della salute” e tante altre.

  • Giuliano

    Questa e’ in assoluto una delle HNA migliori, perche’ spiega in dettaglio il concetto di “algoritmo” e di “implementation intentions”, con l’aggiunta di meta-algoritmi validi in tutti i campi della vita.
    Questi concetti pratici sono fondamentali per impostare abitudini “automatiche” di successo, anche impegnative, che non richiedano sforzo (ne’ forza di volonta’).
    Ancora una volta sono rimasto piacevolmente impressionato anche dal numero delle fonti di qualita’ citate.

  • Sebastiano

    Per me la regola “Super si – Super no” è un toccasana per risparmiare tempo e frustrazione sulle indecisioni.
    Un’HNA davvero in cui immergersi a lungo!

  • simona

    ciao , ho appena finito di ascoltare hna….ho trovato molto interessante le regole ed in modo particolare quella del super si e super no….che intendo mettere in pratica da subito, e un’altra riferita alle persone che frequentiamo…anche quella da provare assolutamente.

  • Raul

    Lavoro nel campo della produttività aziendale e molto spesso mi confronto con persone che mi dicono “non ho tempo per fare ..:”. Una delle cose che mi hanno colpito di più di questa HNA è come lo Zio ha cristallizato una regola per me illuminante “Se non è un super sì, è un super no”.
    Nella HNA viene contestualizzata questa regola e, posso garantire, che solo questa regola permette di :
    * Recuperare tanto tempo
    * Concentrarsi sulle cose che veramente sono utili per Noi.
    Poi è utilissimo il metodo per scrivere le nostre regole che diventano un pò il navigatore per raggiungere i nostri obiettivi. Ci aiutano a stare sul pezzo e a non distrarci.
    Che dire? Super consigliata, per me una delle migliori!

  • manuel

    Ho trovato illuminante “Smart before Hard” e comunque è un’hna molto interessante

  • Denis

    Sono d’accordissimo con lo zio Hack, serve chiarezza, la chiarezza è importante e soprattutto nel miglioramento personale e nel nostro “mondo interiore”. Serve per essere felici e capire dove dirigere le proprie abitudini.
    Mi è piaciuta tantissimo questa HNA, e la consiglio a tutti quelli che vogliono maggior felicità e desiderano avere anche delle regole di vita prese da persone di successo in vari campi.

E tu cosa ne pensi?