HackNews.net
HNA119Dic2019-Hacking-dell'Illuminazione-Transpersonalità-jeffery-martin-non-dualità-neuroscienze-segreti-errori-meditazione

Un neuroscienziato ha intervistato per oltre 15 anni, 1300 “illuminati”. In questo audiocorso con manuale presento le basi teoriche e pratiche di quello che ha scoperto.
Ti piacerebbe avere più informazioni su come raggiungere stati di pura pace e serenità?

In molti parlano di “illuminazione”, di “risveglio” e di “realizzazione”, ma in pochi possono darti un protocollo verificato sperimentalmente per arrivare a questi Stadi di Coscienza.
Immagina di poter, attraverso una pratica costante e di poche settimane, raggiungere delle emozioni di benessere fondamentale in cui alla base del tuo essere sai che è tutto ok, che nel profondo della tua psiche va tutto bene, qualsiasi cosa ti stia accadendo.

HNA119 Dicembre 2019

Hacking dell’Illuminazione (Transpersonalità)

Scopri Subito i 7 Grandi Errori che ti Impediscono di Raggiungere uno Stato di Illuminazione e i Segreti per riuscirci Più Facilmente e Velocemente, aumentando il TUO Livello di Felicità!

Include anche una Descrizione delle 4 Posizioni / Stadi di Coscienza Non Simbolica (Location) e un Semplice Test per Comprendere dove ti trovi TU nel momento presente!

Bibliografia

Dr Jeffrey A Martin – FindersCourse.com 2500 dollari

L20.2019 Jeffery Martin – How To Reach Fundamental Wellbeing
La parte pratica delle ricerche di Jeffery Martin. Ci ho fatto l’HNA DL

L21.2019 Jeffery Martin – The Finders
Le ricerche di un neuroscienziato che ha intervistato oltre 1200 persone illuminate ovvero che vivono in uno stato di benessere fondamentale
i.e. hanno spento il dialogo interno e vivono in uno stato di pace, gioia e amore che un po’ tutti cercano.
Descrizione dettagliata di tutti gli aspetti psicologici di questi “Finders” e dei vari stadi di coscienza.
Purtroppo manca un’altrettanto dettagliata descrizione sul “come fare a” o meglio viene venduta a 2500 dollari.
Per la fortuna dei miei clienti sto facendo da anni il “reverse engineering” delle neuroscienze contemplative e quindi nei corsi avanzati di HNA De Luss
Spiego anche come fare in modi persino più semplici di quelli trovati dall’”accademico”.

L45.2018 Dr Jeffrey A Martin –  The God Formula: A simple scientifically proven blueprint that has transformed millions of lives (The Path of Freedom Series Book 1)
Se siete appassionati di manifesting questo libro va letto,
Condensa un’ampia bibliografia in modo pragmatico
E con spunti interessanti

L46.2018 Rod Pennington & Jeffery A. Martin – The Fourth Awakening
Come ultimo libro letto quest’anno sono stato “rapito” da un romanzo un po’ in stile Dan Brown che mi è piaciuto molto.
Anche perché dietro ci sono idee legate alla neuroscienze moderne,
Scritte in un modo avvincente.
Uno degli autori è laureato ad Harvard.

L01.2019 Rod Pennington & Jeffery A. Martin – The Gathering Darkness
Il seguito dell’ultimo libro (il 46esimo) che ho letto nel 2018. Un romanzo new age (anche se basato su ricerche neuroscientifiche) avventuroso un po’ in stile Dan Brown. Mi è piaciuto molto

L02.2019  Rod Pennington & Jeffery A. Martin – The Fourth Awakening:Chronicles Book 1

L03.2019  Rod Pennington & Jeffery A. Martin – The Fourth Awakening:Chronicles Book 2

L04.2019 Rod Pennington & Jeffery A. Martin – The Fourth Awakening:Chronicles Book 3

L05.2019 Rod Pennington & Jeffery A. Martin – The Fourth Awakening:Chronicles Book 4
Fondamentalmente il seguito del libro precedente, ma abbreviato in forma di storia breve.
In questa fase iniziano a “tipizzare” i risvegliati, ovvero a raccontare le varie categorie, sempre in modo romanzesco e avvincente.
Me li sono “sparati” tutti in blocco.

Mark Manson – Everything is F*cked: A Book About Hope
Ho citato questo libro per la metafora del cervello emotivo alla guida

Daniel Kahneman – Pensieri lenti e veloci
Versione scientifica della stessa metafora

L06.2019 Rod Pennington – Family Reunion
Ho deciso di proseguire con tutta la produzione pubblica (è un ghost writer anche cinematografico) che mi sta piacendo molto.
Questo è in stile “dark badass comedy”. Molto divertente

L07.2019 Rod Pennington – Family Business (secondo)
Secondo capitolo della saga di una intrigante famiglia di assassini. Immensamente più divertente del primo.

L08.2019 Rod Pennington – Family Secrets (terzo)
Terzo capitolo della storia che vorrei non finisse mai. Mi sta veramente prendendo, avvincente, emozionante e intelligente.

L09.2019 Rod Pennington – Family Honor (quarto)
Quarto capitolo della saga che vorrei non finisse mai. Nel finale piangevo dal ridere. 

L10.2019 Rod Pennington – Family Debt (quinto)
Quinto e ultimo capitolo della saga della famiglia Charon. Anche se ho intuito il finale è sempre interessante, emozionante e a tratti geniale.

L11.2019 Rod Pennington – Indweller
L’ultimo libro (anche come cronologia) della produzione (fino ad oggi) di questo autore. Connette i suoi vari libri in un “mondo immaginario” molto interessante.

L19.2019 Rod Pennington, Jeffery A. Martin – What Ever Happened to Mr. MAJIC?
Ultimo romanzo dedicato alle ricerche neuroscientifiche sull’illuminazione. Divertentissimo anche se mancano i colpi di scena degli altri.

 

Due consigli pratici e una Curiosità:

L’errore #1 di TUTTE le Tradizioni è Persistere nel praticare a lungo un limitato set di pratiche NON adatte a te (in quel momento) per anni, magari decadi! Che spreco!!!

Continua non con le tecniche che ti piacciono, ma con le tecniche che funzionano per te in questo momento!

Una curiosità:

Alla base della nostra psicologia c’è (come sanno bene i miei clienti) una biologia che ci ha tenuti in vita per millenni basata sulla sopravvivenza, cautela, paura, ansia, senso di scarsità, sicurezza.
1000 anni fa avevano assolutamente senso. Oggi è questa forma di “pensiero profondo” è OBSOLETA. E questo è il grosso problema della condizione umana attuale.

 

Entra in HNA, l’Università del Benessere e del Miglioramento Personale e avrai anche accesso a BEN 4 LISTE di discussione PRIVATISSIME e SEGRETE, dove potrai fare tutte le domande che vuoi e troverai altre persone preparate e appassionate al miglioramento personale!

 

Intro

Ciao a tutti, sono lo zio Hack di www.migliorati.org e www.hacknews.net, benvenuti ad HNA di Dicembre  2019, che sarà una HNA mitica.
Vi ricordo che HNA sta per Hacknews.net (il mio blog) dove ogni mese pubblico un nuovo corso.

Benvenuti a un’HNA molto speciale su cui ci ho lavorato sopra per almeno un anno e infatti sarà in due parti: questa prima parte ma forse è la più importante. È l’hacking dell’illuminazione, l’hacking della transpersonalità.

Che cosa vuol dire? Molti anni fa, più di una decina, ho coniato un termine “Ingegneria degli stati alterati” (o transpersonali); cosa vuol dire? Che, non c’è ancora il corso universitario ve lo dico, però noi ci stiamo lavorando la nostra, chiamiamola “Università” del miglioramento personale (ma non è accreditata).

Noi stiamo da 10 anni, più di 10 anni, 20 anni, lavoriamo sul fatto che possiamo controllare i nostri stati transpersonali. Ecco, recentemente, per fortuna, sempre negli ultimi 10 / 20 anni, la psicologia sperimentale (quella branca della psicologia che non fa solo delle teorie ma si mette lì, fa degli esperimenti e li verifica) e soprattutto le neuroscienze (che saranno probabilmente il futuro della psicologia, quando inizieremo a capire veramente come funzioniamo a livello hardware, a livello biologico) hanno iniziato ad interessarsi a questi settori.

Ci sono varie persone e ricerche interessanti: ne ho già segnalate diverse, ho già fatto degli audiocorsi dedicati al lavoro di Jeff Tarrant sulla classificazione dei tipi di meditazione che in realtà non è un lavoro suo, è di altri scienziati, ma lui l’ha aggiornato aggiungendoci una quarta categoria, lo presenta, lo divulga bene ed è quello che faccio anche io, il mio lavoro, di divulgare ma soprattutto in lingua italiana. Ma comunque non vi preoccupate è sconosciuto anche in inglese Jeff Tarrant.

Invece l’autore di questo mese che è Jeffery Martin, invece è molto noto perché ha creato, oltre a fare questa ricerca, è stato molto bravo nell’online, ha creato anche la “Transformative Tech Conference” che è la conferenza principale di tecnologia trasformativa, per intenderci, quella dove presenta regolarmente Ariel Gardner (quella della Muse Headband, è quel piccolo encefalografino che vi mettete in testa e vi guida un nelle meditazioni guardando le vostre onde celebrali EEG). Quindi Martin è noto e anche rispettato (anche se il suo marketing come si presenta a volte non è il top) e ha portato avanti una solida ricerca adesso per oltre 13 anni, intervistando, con metodi psicologici aggiungerei, più di 1300 risvegliati o come comunemente vengono chiamati “illuminati”.

Ecco quindi questo corso ha il nome pomposo di Hacking dell’illuminazione e parlo del mio adesso, come diventare spiritualmente illuminato in poche settimane.

Attenzione, poi tocca quest’ora poi di corso sarà bene dedicata al capire che cosa vuol dire illuminato, perché il termine è molto molto frainteso e non è quello che il 99% di voi pensa, l’altro 1% sono iscritti alla mia HNA De Luss e quindi hanno fatto con me tutto questo corso.

In pratica e vedremo come passare da non aver mai praticato nulla a risvegliato, a esploratore spirituale in pochissime settimane e quindi come ottenere di più di quelli che magari si sono chiusi in un monastero o in una grotta con 40 anni di pratica senza un risultato.

In questo corso vedremo degli errori fondamentali gravi perché un errore che ti costa una vita di pratica, è un errore a mio parere molto grave che vengono fatti in questo settore ripeto ricavati comunque da uno; quindi il limite di questa ricerca è come di Jaff Tarrant e di tante altre che il numero dei ricercatori è limitato, quindi quando la ricerca è di una sola persona siamo agli inizi, diventa interessante quando altri hanno replicato e ci sono delle vere e proprie meta-analisi di studi diversi quindi tanti studi pubblicati.

Però, al prezzo di una cena abbiamo un hacking che non è finale però si avvicina quasi finale della spiritualità come viene chiamata comunemente ma è un termine sbagliato, vuol dire transpersonalità è il termine giusto, andare oltre sé stessi, poi nel corso si capisce meglio e ricordiamoci appunto che proprio perché c’erano degli errori di base, fino a pochi anni fa ci volevano decenni e decenni, quindi almeno 3 / 4 decenni di pratica e solo una piccola frazione ce la faceva ad avere un piccolo risveglio.

Attenzione, noi non puntiamo al risveglio finale, alla realizzazione finale; parliamo di “illuminazione”, proprio per intenderci, quello che Ekhart Tolle  scrive nel suo libro, che non ho mai letto, perché non sono un fan del settore New Age. In breve, se volete un approfondimento leggetevi il l’ultimo libro di Mark Manson che lo spiega bene con riferimenti a Daniel Kahneman e alle sue ricerche che gli hanno valso il premio Nobel di psicologia applicata all’economia e sul fatto che fondamentalmente la new-age parte da un presupposto di ascoltare il proprio cuore, poi i propri sentimenti, “va tutto bene” e questo è uno degli aspetti quindi dare la predominanza alle emozioni che Manson lui chiama la “Clown Car” (la macchina dei pagliacci), la macchina in cui noi pensiamo di dirigere, di guidare la nostra vita con la nostra parte razionale (il nostro “system two”, come lo chiama Daniel Kahneman) ma in realtà alla guida c’è la parte emotiva, questo fidanzato geloso / bambino incazzato che guida e la parte razionale deve cercare di avere un dialogo con lui.

E nel momento in cui si sceglie di dire: “Seguo solo quello che mi piace, quello che fa bene così” si dà il controllo totale al pazzo furioso alla guida, quindi questa è una delle cose per cui il movimento New Age (oltre al fatto della totale bassezza per la maggior parte dei casi del quoziente intellettivo non nei Guru perché, né i Guru né gli esperti sopra sono molto intelligenti, quelli sotto tipicamente no).

Il nostro hardware si può ottimizzare però bisogna lavorarci molto mentre la cultura e la capacità di usare questo hardware, il software che c’è dietro si può migliorare, ma solo se il percorso, la guida, il guru di turno ti dà degli strumenti che permettono di farlo. Ma nella maggior parte del settore del new age viene da una già instupidita serie di “percorsone” che stanno sotto, non tanto differentemente da quello che fa praticamente qualsiasi struttura educativa legalizzata.

Quindi, al prezzo di una cena, vi riassumo il lavoro che questa persona ha portato avanti per 13 anni intervistando oltre 1300 illuminati con metodi e test psicologici standard e poi ultimamente sta facendo finalmente delle ricerche strumentali però ancora non è uscito nulla.

E quindi è possibile, con delle tecniche meditative efficaci “gold standard”, poi le vedremo probabilmente nella seconda parte di questo corso (in modo pratico), raggiungere questi risultati.

Tutto corso il costa $2500 ed è molto impegnativo, richiede almeno un’ora e mezza di pratica al giorno per 18 settimane quindi è una delle cose più impegnative quindi giustamente mi riservo anche il tempo di fare in due HNA, di spiegarvi meglio. Ho condensato la mia esperienza e ho fatto un Reverse Engineering pratico e rapido di un corso che comunque è già di per sè pratico e rapido e ha un costo importante.

Cosa tratta Jeffery Martin? Cosa ha studiato? Lui ha studiato le PNSE (Esperienze di Coscienza Non Simbolico Persistente) che oggi divulga con il nome di Benessere Fondamentale. Cosa vuol dire? Vengono chiamati in tanti nomi, lui giustamente ha scelto questo nome perché è quello che nessuna persona che voleva intervistare si è messo a obiettare, quindi vuol dire illuminazione, risveglio, coscienza trascendente, unione mistica, non-dualità, coscienza Divina, Samadhi, Sathori, Nirvana, trascendere se stessi e circa altri 200 termini per quella che Abraham Maslow. nell’ultimo periodo della sua vita, ha messo in cima alla sua piramide, dopo l’autorealizzazione, ha messo l’auto-trascendenza o meglio la trascendenza non tanto del sé, ma dell’ego (cioè chi pensiamo di essere) e l’ha collocata appunto più in alto di quello che lui chiama la self-realization ovvero la realizzazione del proprio sé, l’autorealizzazione.

Ecco, per loro natura, le esperienze di coscienza non simbolica sono ineffabili, sono oltre il linguaggio, quindi è un termine che fondamentalmente ha usato per essere accettato in questa intervista altrimenti se lui parlava con la persona sbagliata usava il termine “illuminazione” quella non lo accettava, se parlava con la persona sbagliata di “non dualità” non lo accettava, se parlava di “coscienza divina” con una persona con cui doveva parlare di “non dualità” anche lì non accettava l’intervista. Per cui ha coniato questo termine, PNSE appunto, per bypassare la definizione linguistica che davano loro e farsi dare le interviste.

L’altro lato, e ne parliamo adesso poi più a lungo, è che c’è il termine davanti persistente. Cosa vuol dire? Che lui non ha studiato come hanno già fatto altri come ha iniziato un certo tipo di psicologia dello studiare molto importante, l’esperienza di flusso eccetera ma lui era interessato alle persistent quello stadio chiamiamolo, più che stato, quello stadio di coscienza deve essere durato almeno un anno.

Lui ha scoperto delle posizioni nella coscienza, 5 e passa e sono tutte caratterizzate da un profondo e specifico cambiamento psicologico e cognitivo che poi discuteremo nel corso. quindi ci sono delle location, delle posizioni 1,2,3,4,5, ecc. e prevalentemente lui tratta le prime 4 perché queste sono quelle accessibile con questo corso e ci sono proprio dei cambiamenti a livello delle metriche fondamentale (affettività, cognizione, memoria e percezione) quindi queste sono le metriche che lui ha usato nell’intervistare nella sua mente queste persone e i cambiamenti si misurano su queste metriche. Adesso sta lavorando su misurazioni di tipo funzionale-corporeo come l’encefalografia, ecc.

Alla base, a livello più profondo della nostra psicologia c’è, come sanno molto bene i miei clienti, una biologia che ci ha tenuto in vita per millenni che è basata, la base del nostro hardware biologico è basato sul tenerci in vita, quindi la direttiva prima del nostro hardware è sopravvivere, cautela, paura, ansia, senso di scarsità e cercare un senso di sicurezza.

Quindi perché? Perché il cavernicolo che abbracciava le tigri è stato mangiato, quindi quello positivo e ottimista che non era cauto e nel nostro DNA è rimasto in millenni, è rimasto appunto questo senso fondamentalmente una biologia alla cautela, alla paura, all’ansia e capite che 1000 anni fa, anche 100 anni fa aveva senso e c’erano molti pericoli intorno.

Oggi, questa forma di pensiero comincia a essere perlomeno in certi contesti, obsoleta e quindi questo è un grosso problema nella condizione umana attuale, avere una biologia che fondamentalmente è di tipo (come lo etichetterebbero i new ages) “negativo”.

Ecco, cosa succede quando si parla dei benefici di questa pratica? Che fondamentalmente queste sono tutte pratiche meditative, scompaiono i pensieri auto referenti, critici ovvero il tuo dialogo interno limitante come viene chiamata in PNL, autoreferente, quindi è ha riferito al proprio senso di te stesso (che viene appunto chiamato l’ego, non in senso ovviamente freudiano).

Quindi non sei più preso dalla tua storia personale e dai racconti che ti fai e quindi anche le emozioni di base alla sorgente e che nel “sistema 1” di cui parlavamo prima, le emozioni del sistema emotivo, le emozioni che chiamiamo “negative” si riducono nettamente, quelle di ansia e paura.

C’è un netto allontanamento da ansia, paure, preoccupazioni e disagi e si passa in uno stato iniziale in cui tutto alla base alla radice è Ok viene e chiamato appunto benessere fondamentale, per il termine divulgativo quindi di questa ricerca delle PSNE è di raggiungere uno stato di benessere fondamentale. Quindi qualsiasi cosa stia accadendo alla radice è tutto ok, ti senti sicuro, tranquillo, contento e felice nella radice del tuo essere, e questo è importante perché poi a livello esteriore vedremo tutto il range emotivo è accessibile.

Tu sei completamente Ok emotivamente positivo e sei comunque totalmente funzionale, quindi in grado di difenderti efficacemente. Togliendo questa ansia di base, il cervello diventa più intelligente e risponde meglio.

Il punto è che ogni gradino di queste location, che vi darò anche un test nel corso per misurarle perché qualcuno magari c’è già transitato non se ne rende conto, è una cosa molto, molto comune perché appunto, per intervistare 1300 persone al mondo (all’inizio è andato dai grandi leader, maestri), ma poi si è accorto che c’erano anche donne delle pulizie, spazzini, cioè che uno stato diffuso non era così raro.

Poi ci sono delle location, è una continua ricerca ovviamente però sono stati mappati abbastanza bene e ci ha scritto anche dei romanzi, poi li vedrete nella bibliografia ho letto tutto, ho letto anche tutti i romanzi del suo socio Pennington, mi hanno molto divertito devo dire, specie quelli della serie “The Family”, una sorta di fiction / thriller dark (è una famiglia di killer). Se vi piace quel tipo di umorismo, io l’ho trovato molto divertente, uno dei migliori romanzi che abbia letto, anche se non sono super lettore di romanzi.

Quindi uno in questi stati non vuol dire che diventi un imbecille completo e poi guardando indietro (anche se poi si dimentica del suo stato precedente), tipicamente nei primi tempi si rende conto che non aveva idea di cosa fosse veramente la felicità o eudemonia (come è più corretto dire), quindi quella felicità a lungo termine e anche cosa fosse la libertà. Quindi uno è contento e soddisfatto, ha già il successo totale e quindi c’è un aspetto transitorio iniziale, per cui c’è un piccolo calo di motivazione perché non gli serve nemmeno raggiungere altri obiettivi e non ha bisogno di niente, non ha bisogno di Ferrari, non ha bisogno di donne, non ha bisogno nemmeno volendo di sesso.

E’ come se quell’infinita ricerca di cose illusorie fosse terminata e quindi può comunque finalmente avere quello che vuole perché è già totalmente felice, libero e indipendente dal risultato e quindi raggiunge quella che qualcun altro ha definito come una personalità Alpha 2.0 completa, cioè una personalità dominante ma allo stesso tempo libertaria, totalmente libertaria, per cui si è nel presente totalmente (e questo fa incazzare molte persone quando si accorgono che c’è anche un’alterazione della memoria).

Percependo il mondo in modo nuovo, si è nel presente, la mente è molto chiara e fluisce al meglio e c’è anche una componente dei poteri, dei Siddhi, come vengono chiamati in sanscrito che a me piace chiamare “coincidanze” quelle cose che uno pensa una cosa e accade subito significative, manifesting automatico.

Il vantaggio è che, avendo le idee chiare su come fare (che chiarirò il più possibile nel corso), è tutto semplice, rapido e molto accessibile a tutti, anche se uno non ha nessuna esperienza di meditazione, anzi, quello può essere un vantaggio ma è richiesta disciplina come è richiesta disciplina per tutte le cose significative della vita (un corpo sano, una cultura) e per trascendere se stessi, è richiesta una disciplina meditativa. Quando uno ha disciplina nell’allenamento fisico come nell’HNA del mese scorso dicevo, se mediti, leggi e ti alleni, hai messo un bell’investimento sul tuo futuro.

Ci conto perché ho visto che una delle cose più difficili da fare, l’hacking dell’energia sessuale ha avuto molti più successi, molto maggiori del 10% che era la mia stima più rosea tra i miei clienti di chi avrebbe praticato e invece molti miei clienti (molti di più, forse anche più del 50%) sono riusciti a farlo e gli altri sanno comunque cosa fare quando vorranno raggiungere quello stadio rarissimo tra gli esseri umani e qui sarà la stessa cosa.

Aggiungiamo che il processo è naturale e imminente per tutti ci arriveranno presto quasi tutti proprio perché presto stanno per arrivare delle tecnologie trasformative usando per adesso gli ultrasuoni (avrebbero usato nel microonde ma i militari quando hanno scoperto come si potevano usare sul cervello hanno bandito tutte le ricerche non militari in America). Speriamo che gli ultrasuoni non li tocchino, una grande tecnologia con quello che permetteranno di fare questa transizione. Come ripeto, parliamo di stadi permanenti non di stati transitori, non di esperienze di vetta, di picco.

Quindi l’altro aspetto è di farlo nel modo più rapido e sicuro possibile. Come ripeto, persistenti vuol dire che sono durate da più di 10 mesi ovvero devono essere stabili. Teniamo conto che studiano queste cose da più 20 anni. secondo le ricerche di Martin, il 73% sono transitati in uno stadio permanente (per più di un anno) di non dualità in un massimo di 15 settimane. La metà di questi, in una settimana e pochi alcune settimane dopo; il 26% ha avuto esperienze temporanee, l’1% sono “solo” più felici, hanno fatto il corso però non sono transitati ed è riuscito appunto per la prima volta col suo corso che è il Finders Course (trovate il link della bibliografia per chi lo volesse fare in forma originale) sono stati studiati con test psicologici standard dell’università della Pennsylvania online, prima durante e dopo.

La cosa importante è che è un corso in cui non servono assolutamente, anzi sono dannose convinzioni “spirituali di qualsiasi tipo quindi, vengono ignorati tutti i dogmi e uno può essere totalmente agnostico, persino ateo, senza denigrare nessuna tradizione perché abbiamo un grande debito con queste grandi tradizioni filosofiche e religiose che portano avanti queste tecnologie. Hanno rifinito le migliori tecniche che vedremo appunto, spesso però sono state aggiunte dalle varie persone coinvolte delle cose che non sono strettamente necessarie tipo (praticamente in tutti) la paura che la loro personalità muoia.

Quindi, questa è la parte più importante, prima di tutto In questo primo corso scoprirai quali sono gli errori più comuni e i segreti quindi delle cose giuste da fare 6 / 7 errori e segreti più comuni e scoprirai quali sono le 4 posizioni nella coscienza simbolica, ti darò un test semplice per vedere dove sei e poi vedremo un attimo un veloce excursus della differenza tra le tecniche di Manifesting quelle meditative (e le tre categorie o modi per raggiungere PSNE) e infine vedremo il protocollo.

Darò magari un piccolo accenno alle tecniche che funzionano, poi nel prossimo mese farò proprio un corso solo di meditazioni in modo che con le basi teoriche, mettendo insieme le meditazioni gold standard, quelle che funzionano, uno può da solo trovare il metodo che fa per in modo anche più rapido di quello proposto perché non farò ovviamente il corso completo di 18 settimane.

Quindi non importa uno da dove parte ma se dicesse: “Se mi piacerebbe avere un miglioramento del mio benessere di base alla profondità del nostro essere…”, allora questo è il corso adatto a lui ed è un corso che parte comunque da una ricerca; certo, di una sola persona o meglio, gruppo di persone però che pian piano si sta espandendo e speriamo che arrivi proprio nei laboratori di tutto il mondo.

La parte più importante sarà appunto oltre a scoprire gli errori, quali sono tra tutte le tecniche spirituali, anche moderne, quelle che sono state verificate pragmaticamente e in laboratorio come più efficaci quindi quelle che vengono definite Gold Standard.

E poi, la cosa importante, ti spiego già in questo corso, un semplicissimo protocollo adatto a qualsiasi tecnica non solo meditativa, quindi anche alle tecniche “terapeutiche” che portiamo avanti da tanti anni per trovare il metodo più adatto a te in questo momento (perché puoi cambiare e poi nel tempo, cambi tu e cambia il metodo). Ma soprattutto dare delle indicazioni precise sulla tempistica sull’ordine da seguire, sulla sequenza quotidiana dei tempi con cui sperimentare questo o qualsiasi altro metodo, è proprio la base essenziale, quindi capire quanto e come.

Ho già fatto la parte più importante che va fatta prima di questa, quindi prima di partire in questo corso dovete fare quello di psicologia positiva che ho fatto recentemente troverete poi il link sul blog (cercate “Zio Hack Blog, penso che lo trovate anche su Google) e lì trovate le tecniche. E se mettete dentro anche “psicologia positiva” probabilmente trovate l’articolo (la cosa migliore per trovare i miei articoli è usare proprio Google, anch’io faccio così, uso Google e trovo l’articolo che mi serve).

In questo modo si evitano, con la psicologia positiva, alcuni potenziali rischi e pericoli delle tecniche per qualsiasi cosa abbastanza potente per produrre un cambiamento, sappiamo può anche produrre dei danni quindi per evitarlo ci sono proprio delle pratiche di psicologia positiva che io ho già presentato, ho fatto un trucco non ho detto che era una premessa per questo corso però sono derivate anche da questo corso e si evita quella che, nei circoli esoterici, chiamano “notte oscura dell’anima”, quindi una crisi, perché l’unica richiesta diciamo per questo corso è di essere ragionevolmente stabile in un termine che non mi piace che “normali” a livello psicologico, quindi se uno ha delle condizioni psichiatriche serie (schizofrenia, tendenze suicide, depressione clinica, tendenze bipolari, ecc.), non solo questo mio corso al momento non fa per te, ma nessuna pratica new age o corso spirituale fa per te, ti serve prima un aiuto professionale personalizzato quindi devi trovarti e ti consiglio di provare almeno tre, per iniziare, psichiatri esperti che ti possano aiutare, eventualmente anche inizialmente con l’uso della chimica.

A quel punto, quando avrai raggiunto la stabilità, allora potrai andare nella parte diciamo di espansione e sicuramente poi aiuterà molto questo e sicuramente puoi provare con la psicologia positiva anzi, è fatta apposta, però questo corso non è di riparazione ma di espansione anche se ha una profonda componente riparativa alla base del nostro essere, tanto è vero che qualcuno nella comunità dei pick-up artist, gli artisti del rimorchio (che sta sparendo per fortuna, perché sotto certi aspetti è uno stile di vita schifoso), l’ha definito come l’ultimo Inner Game, cioè quello finale dopo questo non esiste più niente, perché si è raggiunto il limite.

Quindi, scoprirai la cosa più importante, che ti anticipo, è che quello che funziona per uno non funziona per tutti, ognuno di noi veramente unico e quindi bisogna proprio trovare il metodo unico adatto a sé stessi in quel momento. Ecco, ribadisco che non importa che livello di pratica sei, cioè ci sono dei noti insegnanti spirituali che hanno fatto le interviste con Martin che hanno fatto il corso  che poi sono andati a un altro livello (quelli che sono stati abbastanza umili da accettare di farlo, ovviamente).

Si lavora per vivere la vita a un nuovo livello di felicità, libertà e potenza per ognuno. E secondo me alla fine questa è una delle cose più fighe che possiamo sperimentare, quindi già se hai ascoltato questo, se sei una persona aperta, interessata e solo per questo ti ringrazio e ti onoro per aver ascoltato fin, qui spero quantomeno di averti incuriosito e fatto riflettere un po’ e condividi.

Se non è adatto a te, condividi con chi può essere interessato. Non penso che questo mio lavoro sia adatto a persone New Age con un quoziente intellettivo molto basso e con la cultura che è quella di certi tipi di “libretti” divulgati da certi tipi di canali. Ecco, se sono persone di quel tipo molto superstiziose, ecc. non va bene. Mentre se una persona ha un quoziente alto, una cultura buona e tendenzialmente è razionale e scettica, allora secondo me questo è il corso adatto a questa persona.

Ci vediamo all’interno per vedere i 7 errori più comuni le 4 posizioni e poi vedere il protocollo, quindi come fare e poi ci sentiamo il mese prossimo per invece le pratiche Gold Standard meditative vere e proprie. Se non ci sentiamo più, buona fine dell’anno e buon inizio anno.

Ribadisco un’altra cosa importante: come rimanere in contatto con me. Sì, c’è un buon gruppo Facebook che ha 1000 e passa iscritti ma non lo guardo, non uso Facebook, metto qualcosina su Instagram (cercate “Zio Hack” e iscrivetevi al mio flusso), metto su qualcosa sulla Fanpage (anche lì siamo circa 10 mila iscritti, ma non posto perché devo postare).

Il modo migliore per rimanere in contatto, se sei un cliente, avrai già ricevuto (o puoi chiedere la nostra assistenza) il link per accedere al canale Telegram, il canale più diretto dove pubblico roba gratuita, a volte metto video, a volte metto audio. Ho scelto di ignorare la massa perché penso che mettere dell’energia in persone che magari sono vent’anni che ti ascoltano ma non ha mai preso niente, sia un grosso errore.

Se uno non ha scelto di spenderci l’equivalente di una cena una volta in quattro rilassamenti o in un corso, non è serio nel proprio miglioramento personale oppure non sono adatto a lui e quindi lo incoraggio ad andare altrove, non voglio far perdere tempo e non lo voglio perdere nemmeno io.

Per cui seguo solo fondamentalmente i miei clienti e questo mi fa guadagnare molto tempo per dedicarmi a quello che mi piace che è studiare queste cose, praticarle anche per 18 / 20 settimane quindi per più di 3 mesi, cosa che molti abbandonerebbero e poi condividere quello che ho sperimentato, cosa ho trovato più utile per me con voi.

Tra l’altro ho inventato proprio delle tecniche nel praticare quelle classiche presentate, quindi il prossimo mese vi presento anche le tecniche anche a modo mio e non solo secondo Martin, ma farò quelle che hanno dato più effetti su di me.

Un grosso abbraccio, spero di vederti nel corso commerciale.

Come fare? Se hai problemi manda una mail a ordini@migliorati.org, dì che cosa vuoi e sicuramente qualcuno ti risponde e ti manda quello che ti serve. Se sei cliente chiedi pure del gruppo Telegram dedicato o se sei in HNA, abbiamo anche un gruppo Whatsapp dedicato. Ciao a tutti e alla prossima.

Un grosso abbraccio a tutti dallo zio Hack di www.migliorati.org, continuate a seguire il podcast su Itunes e se vi piace su YouTube mettete il pollice in su.

Ci sentiamo alla prossima. Ciao. 

 

Cosa Scoprirai e Imparerai Rapidamente in Questo VideoCorso

  • Come Passare da Novizio a Risvegliato a Esploratore Spirituale in Pochissime Settimane
  • Hacking (quasi) finale della “Spiritualità”
  • I Risultati di una Solida ricerca scientifica di oltre 13 anni su oltre 1300 “risvegliati” / “illuminati”
  • Cosa sono le PNSE (Esperienza di Coscienza Non Simbolica Persistente)
  • Le 5+ “posizioni” caratterizzate da un profondo e SPECIFICO cambiamento psicologico e cognitivo
  • Come far scomparire i tuoi pensieri autoreferenti critici (il tuo dialogo interno limitante autorefente)
  • Come riuscire a sentirti sicuro, tranquillo, contento e felice
  • UN Metodo SEMPLICE, RAPIDO, accessibile a tutti (ma è richiesta DISCIPLINA)
  • Come fare questa “transizione” nel modo più rapido e sicuro possibile
  • Quali sono le tecniche spirituali verificate come più efficaci in laboratorio
  • La sequenza, ordine e tempistica con cui sperimentare questi metodi
  • … e molto, molto altro ancora!

 

Obiettivo Principale di Questo AudioCorso:

Scopri Subito i 6 / 7 Grandi Errori che ti Impediscono di Raggiungere uno Stato di Illuminazione e i Segreti per riuscirci Più Facilmente e Velocemente, aumentando il TUO Livello di Felicità!

 

Include anche una Descrizione dei 4 Stati di Coscienza Non Simbolica (Location) e un Semplice Test per Comprendere a quale punto ti trovi TU nel momento presente!

Clicca qui ADESSO ed iscriviti SUBITO ad HNA!

Darai una Svolta alla TUO Benessere Fisico, Mentale ed Emozionale! 

 

Cosa Riceverai Subito:

  • 1 ORA di AUDIOcorso registrato professionalmente
  • un dettagliatissimo Manuale in PDF 

 

Se ti è piaciuto questo AudioCorso, ti interesserà sicuramente APPROFONDIRE ascoltando anche questi:

HNA 85 – Meditazione: Come Meditare Davvero 

HNA 107 – Novembre 2018 – Come essere Liberi e Felici

HNA 111 – NeuroMeditazioni 1: Concentrazione sul Respiro e Mindfulness 

Ci pensi? Sei soltanto ad un Paio di Click di Distanza per Entrare nell’Esclusiva Community di HNA, il MasterMind Group N.1 in Italia nel Benessere e Miglioramento Personale dal Lontano 2007!

Cosa aspetti ancora? Iscriviti ADESSO!

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


17 Responses to “Hacking dell’Illuminazione (Transpersonalità)”

  • Marco

    HNA importantissima, insieme a quelle sulla meditazione. Anche spi2 eccezionale! Grazie

  • Michele

    questo è il secondo commento perchè ho trovato questa HNA davvero fantastica e consiglio per chi è interessato a seguire la prossima HNA.

  • Stefano Colonna

    Studiare con lo Zio ê il piû bello degli intrattenimenti…
    Grazie per questo 2019, un grande augurio a tutti per il 2020 e per tutti i prossimi anni che verranno!
    A proposito… Il mio relax quotidiano è:
    – entrata bambino ineriore
    – hackmanifesting 2016
    – meditaz. amore incondizionato
    – poi faccio una esperienza guidata (la protettrice della vita)
    Un abbraccio amorevole <3
    Stefano

  • Gianpaolo

    Come colto anche da altri, per quanto mi riguarda, il concetto più importante di questa HNA è quello della personalizzazione della pratica e che qualsiasi tecnica può funzionare nel presente e non nel futuro e viceversa. Di solito ero portato a pensare che qualcosa funzionava o no, magari per me, ma che questo non era legato al mio stato mentale o emotivo. Questo credo sia fondamentale, è il segreto della “illuminazione” come la intende Jeffery Martin e come ha riportato lo Zio, integrandola con tutta la sua esperienza.

  • Michele

    Stupenda una. Consigliatissima.

  • Luca

    Bella l’acquisizione del concetto che “non ha senso” continuare a praticare tecniche non adatte a noi ed è necessario cercare ciò che ci fa bene. Lo Zio ci fa (come sempre) risparmiare tempo, provando diverse cose e offrendoci solo il meglio!

  • Gabriele

    Le HNA dello Zio sono sempre utili, ma qui andiamo oltre…illuminazione, transpersonalità, qualcosa che mai avrei pensato di ritrovarmi ad ascoltare…eppure sono qui. L’armonia interiore portata verso livelli superiori. Meditare è assolutamente importante, e probabilmente questa HNA non sarà compresa da tutti. Mettete da parte le vostre riserve e applicate, perché potrebbe davvero valerne la pena. Grazie Zio

  • Massimo

    Questa HNA segna un altro passo importante verso la trasformazione della spiritualità in tecnologia del pensiero, che significa metodologie strutturate e applicabili da tutti. Ho trovato particolarmente interessante la descrizione delle 5 Posizioni Nella Coscienza Non Simbolica e del modo con cui andrebbero integrate con i propri obiettivi di vita. L’identificazione della propria posizione prevalente, inoltre, è un efficace sistema per selezionare le tecniche più adatte.

  • Manuel

    L’aspetto che più mi ha colpito di questo corso è che l’aspetto fondamentale che deve guidare il nostro cammino di crescita e miglioramento interiore spirituale e fisico sia la razionalità, ovvero un’attitudine comportamentale che permetta di sperimentare, scientificamente, quello che meglio si adatta alla nostra struttura. Facendo prove, esperimenti personali più o meno lunghi nel tempo, teniamo quello che ci aiuta e scartiamo quello che ci frena. Si possono fare svariate metodologie di “esperimenti” anche inerenti la durata temporale di una pratica ricordando che, quello che è buono oggi, può non esserlo domani. Tutto evolve, noi con il tutto, quindi devono farlo anche le tecniche. Bellissimo lavoro, come al solito.

  • Aldo

    HNA che fa riflettere e preliminare a ciò che può essere molto utile.

  • Giorgio Boccia

    Ho cominciato a seguire HNA in modo stabile da più di tre anni. Non ero molto convinto, all’epoca, che fosse veramente necessaria una pratica continua e metodica, ma sapevo di avere bisogno di seguire delle “regole” nella mia vita, delle abitudini che mi portassero a migliorare la qualità delle mie emozioni, delle relazioni con le persone intorno a me e mi avvicinassero a quello che io penso sia la felicità e la libertà. Innanzitutto, con il tempo, molti concetti mi si sono chiariti, sono lontanto dall’avere quella libertà di cui avrei bisogno ma continuo a lavorarci sopra. La stabilità che mi ha dato sapere di poter contare sulle HNA, sui materiali che forniscono pratiche quotidiane, accessibili, economicamente ragionevoli, per me, sulla soglia di questo nuovo anno che lo pre-sento come ricco di cambiamenti importanti, è come una luce ferma nell’oscurità. Mi indica una possibile strada che mi serve anche per approfondire la conoscenza di me stesso e della mia missione personale nella vita. L’Hacking dell’illuminazione è per me proprio un apogeo, raggiungere “stage” cioè piattaforme stabili della coscenza e della conoscenza per vivere meglio il presente e la presenza degli altri. Insieme alle HNA la presenza del Neurocoach Pietro è stata senz’altro fondamentale come accompagnamento e guida e consiglio l’abbinamento di entrambi, almeno, per me sono stati un completissimo aiuto nella vita di tutti i giorni.

  • Alberto

    Quando ho visto questa HNA ho pensato che fosse troppo “fuori” dalle mie corde, perché ingenuamente legavo il concetto di illuminazione a qualche strana pratica religiosa. Invece è un ottimo seguito delle HNA “state of the art” di quest’estate sulla neuromeditazioni e di quella, recente, sulla psicologia positiva, ed è estremamente accessibile per chi pratica da un po’. Come principiante, penso che dedicherò ancora del tempo a quelle HNA propedeutiche, ma ho già preso spunti dalla biblio di questo mese per iniziare ad avvicinarmi ad un tema “maestoso” come questo, un vero e proprio obiettivo di vita.

  • FABIO

    Eccezionale HNA focalizzata sul vero senso e sulla vera e autentica pratica che porta all’illuminazione, lontana anni luce dalle sciocchezze e banalità new age e dal marketing sensazionalistico

    Con una fantastica introduzione sugli errori più grsossolani che si possono commettere (elemento fondamentale per partire col piede giusto e con il giusto atteggiamento)

    Consigliata in particolar modo a chi è già ad uno stadio avanzato ed una buona centratura

  • Marcello

    Materiale molto interessante e presentato e dovulgato in italiano molto bene dallo zio Hack. Grazie èer questo. Al momento non ho la disciplina per praticare un’ora continuativa per una settimana la tecnica o trovare le tecniche e combnarle più adatte a me. Sto espandendo pian piano la pratica di meditazione quotidiana, due volte per 15 minti al momento. A seconda della location in cui credo di essere in quel momento, pratico anche le altre tecniche rilasciate in passato dallo zio Hack. Retio in attesa della seconda parte del corso, per qualche tips and trick eventualmente. Comunque complimenti ancora per il lavoro di questo mese. E auguri.

  • Giuliano

    HNA molto interessante sul tema dell’Illuminazione. Ho apprezzato molto la descrizione degli errori e segreti piu’ comuni, delle 4 posizioni della coscienza simbolica e il semplice test per stabilire la propria posizione attuale.

  • Felice (BARI)

    Ho trovato molto utile nell’audiocorso di questo mese il fatto che lo zio ci fornisca le ragioni per praticare a un nuovo livello, insieme ai dettagli su come capire quale tipo di pratica è più adatto a seconda della nostra attuale situazione, oltre a tante altre informazioni accessorie.
    In particolare, ho gradito molto la descrizione degli errori da evitare per rendere il processo di illuminazione il più rapido possibile.
    La cosa più utile spiegata dallo zio, a mio avviso, rispetto a ciò che si pensa di solito riguardo all’illuminazione, è che essa non consiste necessariamente in un irreversibile processo di distacco dalla realtà ma, piuttosto, un processo di acquisizione di fluidità e pace nell’affrontare in modo ottimale ogni aspetto della vita.
    C’è un livello dell’azione umana, anche e soprattutto in quanto interazione con altri uomini, che è effettivamente nelle mani dell’individuo capace di trascendersi, cioè autoconsapevole del proprio limite (sempre dinamico) e di come superarlo, il che può avvenire per grazia o in conseguenza di una pratica continua.
    Questa pratica, normalmente piagata dal rischio di sbagliare e perdere tempo irrigidendosi in modo dogmatico, è stata hackerata nella sua struttura dallo zio grazie all’integrazione della sua esperienza pluriennale con le scoperte fatte dagli autori citati, purificandola dagli aspetti accessori e resa in un certo senso semplice da realizzare (ma non facile, bisogna impegnarsi).
    Penso che sarebbe molto bello avere un osservatore esterno che guidi, ma sono anche consapevole del fatto che il rischio insito in ciò (senza andare chissà dove) è che si cada nelle mani di una setta o gruppo che, per autostenersi, abusi della fiducia degli adepti; quindi è buono che ci sia una certa autonomia e responsabilità anche nell’osservarsi e capire da soli a che punto si è, magari facendo delle prove con le varie tecniche in base alle indicazioni dell’audiocorso e del manuale.
    Altra questione chiarita benissimo è perché non bisogna cercare l’esperienza eccezionale ma piuttosto prendere atto e gioire dei sottili miglioramenti.
    Ringrazio lo zio, infine, per aver chiarito che questo aspetto dell’essere umano non è di natura spirituale o religiosa ma transpersonale.

  • Bernardo

    Prima di questa HNA non avevo capito interamente il significato di raggiungimento di armonia interiore.Infatti ho praticato e pratico tuttora molti rilassamenti PGN,tecniche specifiche PSN e meditazioni sentendomi molto bene ed ottenendo ottimi risultati.Tuttavia questo HNA puo’ portare veramente ad un altro livello con pratiche lunghe di meditazioni,descrivendo varie locations di stadi di coscienza di illuminazione sempre maggiore.La cosa che mi ha stupito è capire che praticando meditazioni in modo molto impegnativo possiamo cambiare positivamente in modo molto profondo.Inoltre lo Zio hack ha una capacità incredibile di sintesi.Illuminante!!!

E tu cosa ne pensi?