HackNews.net

Riprendo da una conversazione con Mr Mind (che fa post MOLTO INTELLIGENTI) su “mente”

Più che altro, mi rompe un po’ le palle ‘sto divinizzare Bandler o Robbins,

Il problema, secondo me, non è il giusto “rendere omaggio” e RISPETTARE queste persone per i contributi dati
anzi
entrambi hanno dato moltissimo al settore della PNL in modi diversi
(e su questo non si discute)
l’errore che generalmente fa il principiante è che “mettendoli su un piedistallo”
(sono sicuro di aver postato questo concetto da qualche parte, forse sul blog, applicato in campo seduttivo)
e dicendo che fanno della “magia”
che io leggo come “non ho la minima idea di come facciano, non c’e’ struttura e non e’ scienza”
ovvero esattamente l’opposto del metamodello
puro reame Milton senza obiettivo …

Pensando così (e si badi bene e lo ripeto NON ha nulla a che fare con il RISPETTO che dovuto a queste persone)
si fa un grosso DISSERVIZIO alla PNL, a Bandler e Robbins e SOPRATTUTTO a SE’ STESSI
perché in un certo modo ci si sta’ “tagliando” la possibilita’ di avere le stesse abilità che hanno
anzi di diventare persino MEGLIO DI LORO

Se Bandler avesse fatto la stessa cosa con quelli che ha modellato non ci sarebbe la PNL

Infatti le abilità di Robbins sono abbastanza semplici da replicare
quelle linguistiche di Bandler sono sicuramente più impressionanti.

Secondo me lo zio Rich adatto allo studente MOLTO AVANZATO (oltre i 9 anni di PRATICA)
e al principiante come PRIMO APPROCCIO per capire l’ATTEGGIAMENTO
poi il principiante deve cambiare radicalmente tipo di studio
e fare MOLTA PRATICA (e quindi MOLTI ESERCIZI) per acquisire le ABILITA’
altrimenti rischia di essere solo ridicolo

Se volete divertirvi e vedere qualcuno con notevoli abilità
(vi avverto non facile distinguere la parte di mentalismo & showmanship
dalla parte in cui applica davvero ipnosi e PNL)
guardate Derren Brown.

in quanto mi pare che tolto il loro culto, quanti di loro conducono
veramente una vita al pieno delle loro possibilit?

Questo non sono in grado di giudicarlo
e non nemmeno facile farlo
perché gli obiettivi di Bandler e Robbins SICURAMENTE sono MOLTO DIVERSI dai miei e tuoi…
e francamente sono problemi loro…
si può imparare MOLTISSIMO anche da chi NON ci piace per niente
e non ha i nostri stessi valori e stile di vita.

PS
Un errore che molti studenti avanzati fanno è esattamente l’opposto del principiante, “attaccare” e “denigrare” i “guru” della PNL.

Se leggete bene i miei post anche passati noterete che di solito applico il metamodello evidenziando i pro e/o i contro di un determinato argomento e questo non vuol dire “attaccare”

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


E tu cosa ne pensi?