HackNews.net

Ho imparato da José Silva che quando leggo lo faccio sempre per imparare qualcosa, e quindi mentre questa estate tra mare e sole leggevo qualche romanzo… prendevo appunti.
Vorrei condividere con voi citazioni e appunti dall’ultimo romanzo di Dan Brown (l’autore del famoso Codice Da Vinci, Angeli e Demoni e altri…)
Scrivo le idee, fatti, citazioni, appunti non perché le condivido sempre, ma spesso perché ci voglio pensare sopra (alcuni sono “controversi”)…

Spero vi piacciano, nel qual caso ne seguiranno altri…

“Vivere nel mondo senza avere consapevolezza del suo significato è come vagabondare in una immensa biblioteca senza neppure toccare un libro. ”
The Secret Teachings of All Ages


Lo spirito dell’uomo anela al controllo sul proprio guscio carnale.

religione = 1. assicurare (salvezza) 2. credere (teologia) 3. convertire (non credenti)

massoneria = sistema morale velato di allegori e illustrato da simboli

Abbiamo a malapena scalfito la superficie delle nostre facoltà mentali e spirituali

la coscienza umana è esterna al corpo e consiste in un’energia altamente organizzata capace di modificare il mondo fisico

il “pensiero focalizzato” può influire praticamente su tutto

entanglement = consapevolezza che siamo parte di un tutto, uniti da un profondo legame con ciò che ci circonda

Gli antichi avevano profonde conoscenze scientifiche. Più che “scoperte”, quelle della scienza moderna erano “riscoperte”. A quanto pareva, l’umanità aveva colto molto presto la vera natura dell’universo, ma poi l’aveva abbandonata e dimentica.

La conoscenza è uno strumento e, come per tutti gli strumenti, i suoi effetti dipendono da come viene usata.

L’esperienza mi insegna che la linea di demarcazione fra malattia mentale e genio è molto sottile.

ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia
Arthur C. Clarke

i massoni seguivano la politica di non reagire mai alle critiche

meditare sulla propria mortalità. Pensando all’ineluttabilità della morte, il massone arriva ad avere una preziosa prospettiva sulla natura fugace della vita.

la “piramide incompiuta”, sottolineava simbolicamente come l’ascesa dell’uomo verso il suo pieno potenziale fosse un’opera in costante divenire.

talismano da telesma = incompleto

Se noi accettiamo, come dice la Genesi, che Dio abbia creato l’uomo a sua immagine e somiglianza, allora dobbiamo anche accettarne le implicazione, cioè che ‘umanità non è stata creata inferiore a Dio. In Luca 17,20 leggiamo che “il regno di Dio è dentro di voi”.

la maggior parte dei cristiani tiene il piede in due scarpe: vuole poter dichiarare con orgoglio di credere nella Bibbia e al tempo stesso ignorare quelle parti che trova troppo difficili o troppo scomode da osservare.

Mosé cornuto per via di una traduzione sbagliata

Il linguaggio può essere molto abile a nascondere la verità.

Salmi 82,6 “Voi siete dei”.

Ciò che a noi sembra impenetrabile esiste veramente. Dietro i segreti della natura c’è qualcosa di sottile, intangibile e inspiegabile. La mia religione venera questa forza che va al di là della nostra capacità di comprensione.
Albert Einstein

La religione del futuro, sarà un religione cosmica. Trascenderà il Dio personale e lascerà da parte dogmi e teologia.
Albert Einstein

sincera = sine cera

come in cielo, così in terra = come sopra, così sotto

Amon (archetipo di Zeus): Aum, Amen

i padri fondatori erano persone profondamente religiose, però erano deisti, uomini che credevano in Dio, ma in un modo antidogmatico e mentalmente aperto. L’unico ideale religioso che propugnavano era la libertà di religione.
I padri fondatori dell’America perseguivano un’utopia spiritualmente illuminata nella quale libertà di pensiero, educazione delle masse e progresso scientifico avrebbero rimpiazzato l’oscurantismo delle superstizioni religiose ormai datate.

Avrah KaDabra (aramaico) = creerò mentre parlo

Vasca deprivazione al fluorocarbonio ossigenato liquido (chi non la vuole ;-))

Heredom = hieros-domos = casa santa

33 vertebre della colonna

La verità era che l’interesse provato dalla fratellanza per la morte era in realtà una forte celebrazione della vita. I rituali massonici erano tesi a risvegliare l’uomo assopito dentro ogni persona, facendolo alzare dall’oscura bara della sua ignoranza, elevandolo alla luce e dandogli occhi per vedere. Solo attraverso l’esperienza della morte l’uomo può veramente capire la sua esperienza di vita. Solo comprendendo che la sua permanenza sulla terra non è infinita riesce ad afferrare l’importanza di vivere quei giorni con onore e integrità, al servizio dei suoi simili.

Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
Albert Pike

apocalisse = disvelamento = rivelazione di grande saggezza

A volte basta un minimo spostamento di prospettiva per vedere qualcosa di familiare in una luce totalmente nuova.

kryptos (greco) = nascosto

“Vi ho dato da bere latte, non cibo solido, perché non ne eravate ancora capaci”, dove il latte sta a significare un’interpretazione annacquata per menti sprovvedute, mentre il cibo solido è il messaggio vero, accessibile solo alle menti più avvedute.

I misteri sono una torcia che arde e che nelle mani di un maestro può illuminare la strada, ma nelle mani di un pazzo può incenerire la terra.

Adesso mi rendo conto che il vero scopo della piramide massonica non era rivelare le risposte, ma ispirare la fascinazione per quelle risposte.

Il secondo avvento è l’avvento dell’uomo: il momento in cui finalmente l’umanità costruirà il tempio della propria mente.

etimologia di “tempia”

Noi interpretiamo la Bibbia in senso troppo letterale. Impariamo che Dio ci ha creati a sua immagine, ma non è il corpo ad assomigliare a Dio, è la mente.

Noi siamo creatori, e tuttavia recitiamo ingenuamente il ruolo dei “creati”.

Se l’infinito non avesse desiderato l’uomo saggio, non gli avrebbe donato la facoltà della conoscenza.
Manly P. Hall

Se ti metto in mano un violino e ti dico che hai la capacità di usarlo per suonare una musica incredibile, non ti sto mentendo: tu possiedi davvero quella capacità,  ma dovrai fare moltissima pratica per arrivare a manifestarla. Imparare a usare la propria mente non è un processo molto diverso. Orientare concretamente il pensiero è un’abilità che si acquisisce. Concretizzare un’intenzione richieda una concentrazione tipo laser, una totale visualizzazione sensoriale e un profondo convincimento interiore.

E’ questo il potere intrinseco dei gruppi di preghiera, dei circoli di guarigione, del cantare insieme, dell’adorazione di massa.

Dio si trova nell’unione dei Molti… non nell’Uno. “Elohim”

Dio è plurale perché le menti degli uomini sono molte.

E pluribus unum. Da molti uno.

Se i nostri antenati potessero vederci oggi, di sicuro penserebbero che siamo dei.

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


One Response to “Citazioni dal libro “Il Simbolo Perduto” di Dan Brown”

  • Simone

    Molto interessante il tuo riepilogo e anche il libro che ho letto quest’estate.
    Unico appunto, mi ricordavo anch’io del significato di talismano espresso da Brown, il problema è che non ho trovato riscontro in giro.
    In giro si dice che telesma equivalga in greco a rituo religioso non incompleto.
    Eppure mi era piaciuta molto la spiegazione di talismano

E tu cosa ne pensi?