HackNews.net

Ciao a tutti,

care nipotine e cari nipotini,

sono lo zio Hack di migliorati.org.

Benvenuti a CAZH0002:

Chiedi Allo Zio Hack n.2.

Se vi ricordate nel primo CAZH,

mi era stata fatta una domanda sulla pratica delle routine giornaliere.

A questa domanda Angelo ne ha aggiunto un’altra che presuppone un qualcosa di molto interessante,

cioè “Esiste una mappa da seguire?“.

CAZH002

Allora, una mappa in realtà no,

però ci sono delle pratiche che danno alla persona molto di più delle altre.

Cominciamo da una gratuita: la meditazione,

un minuto al mattino e un minuto alla sera.

Gradualmente arrivate a circa 10 minuti appena svegli

e 10 minuti prima di andare a dormire.

Io non uso un timer,

però se non fate un minimo di 10 minuti siete a posto.

Come vi ho già spiegato, sviluppatela nel tempo.

La meditazione è gratuita, come si medita magari sarà oggetto di un’altra CAZH (Chiedi Allo Zio Hack).
Un’altra pratica che secondo me è essenziale è quella dell’Hacking dell’armonia interiore

ovvero, se guardate sul mio sito migliorati.org il primo tra i vari prodotti,

che è in OMAGGIO con l’acquisto di tutti gli altri (quindi lo riceverete in OMAGGIO con qualsiasi prodotto prendiate),

è CA0 ovvero l’Hacking dell’armonia interiore.

CA0 è costituito da tracce di rilassamenti guidati della durata da 3 ad un massimo di 13 minuti (con qualche eccezione), che hanno un profondo effetto sulla psiche,

e sono quelli che in 17 anni di pratica su centinaia di persone hanno dato i più grossi risultati.

 

Quindi una delle pratiche più importanti sono proprio questi 10 minuti di relax che nel tempo ho verificato essere quelli che danno il massimo cambiamento positivo, soprattutto in una fase iniziale di pratica, perché non sono “relax”, sono esercizi interiori di pulitura generalizzata delle negatività – nella pagina del promo del prodotto trovi un video che le spiega.
Pulitura generalizzata della negatività sono processi che danno il massimo risultato con il minimo della pratica,

quindi un relax quotidiano e poi il resto è soggettivo, come praticare qualcosa di fisico che una persona può scegliere a suo piacimento,

anche se a riguardo io ho le mie opinioni: una routine specifica ad esempio di Hatha Yoga che NON trovate nelle palestre,

ma che trovate sui libri.

È famosa, ma non è praticata in giro, non so perché.

Il resto dipende da ciò che volete ottenere, quindi se ad esempio volete migliorarvi nel socializzare con gli altri, dovrete iniziare a dedicare all’inizio un minuto al giorno ad una pratica di comunicazione sociale; se il vostro obiettivo è il miglioramento è in altri settori, idem, iniziate con un minuto al giorno.

Però la meditazione  e la pulitura generalizzata delle negatività sono una base solida di pratica, che io terrei tutti i giorni, anche perché nel totale ci mettete più o meno 10 minuti.
Poi esiste il lavoro energetico, altra pratica importante.

Ne ho provati tanti, anche se poi ne ho predicati pochi: ho provato il Tai Chi, Chi Kung in varie forme, entrambi con vari istruttori e insegnati.  Feldenkrais. Ho provato una marea di cose: Bowen, Bowtech.

Alla fine quello che da anni continua a darmi più risultati è la Medicina Energetica di Donna Eden e in particolare la Routine Energetica,

ma se potete, trovate qualcuno che vi fa un trattamento sul lettino (e per adesso in Italia solo i miei clienti lo sanno fare)

quindi vi fa o una Perla Nera alla settimana, o un Brazilian Toe, potete sostituire alla pratica quotidiana della routine una sessione settimanale di qualcuno che fa su di voi, e magari poi vi restituite il favore e fate su questa persona o la Perla Nera o il Brazilian Toe o la pulitura dei chakra, alternando.

Perché se vi fate fare anche una volta a settimana queste pratiche sul lettino da qualcuno,  qualunque siano – anche altre tecnologie vanno benissimo – sarete riallineati energeticamente.
Questa è una base solida. C’è un’altra cosa importante: la pulitura generalizzata delle negatività, con questi relax, a molti non basta e quindi serve una pulitura specifica quotidiana delle negatività, che si fa attraverso l’EFT.

Chiamo EFT quello che ho fatto io, ma non è l’EFT tradizionale, usa un picchiettamento di quattro punti ma è una tecnica diversa.

Con il mio EFT , a differenza di quello tradizionale dove serve una marea di tempo, potete fare una pratica quotidiana che dura circa un minuto, su quello che vi attiva in quel giorno.

Quindi, ad esempio, se qualcosa vi dà fastidio o siete invidiosi di qualcuno, lavorate sul rilasciare l’energia e le emozioni che stanno dietro a quell’invidia.

Essendo questo tipo di EFT combinato con varie tecnologie, risulta essere molto rapido, basta un giro di un solo minuto. Quindi questa è un’altra ottima pratica che potete inserire all’interno della routine energetica come faccio io.
Per cui con questa base solida che, quando arriverete a regime di pratica, impiega dai 30 ai 45 minuti distribuiti nella giornata, proprio al top della pratica, sarete in una condizione ottimale.

Il resto poi dipende da voi.

Io metto l’enfasi sul fare solo perché il fare vi riporta all’essere, cioè riscoprite chi siete davvero, tutte le vostre capacità, abilità, eccetera.

Ci sono delle cose che quando diventano sono automatiche diventano ABITUDINI, quindi non le dovete più scrivere nel vostro diario perché non ce n’è più bisogno,

cioè una volta che lavarvi i denti è fatto dopo ogni pasto, una volta che appena svegli meditate, prima di andare a dormire meditate, ecco che non c’è più bisogno di tenerne traccia nelle vostre discipline quotidiane.

Quando è acquisita, potete partire con la disciplina successiva,

perché già adesso vi sarete accorti che siete già dei robottini, cioè gli automatismi vanno avanti, quindi tanto vale avere degli automatismi che sono produttivi e che sono utili al vostro miglioramento.

A proposito di produttività, si guadagna il tempo di fare queste cose usando delle tecniche, delle strategie:

io ho fatto un’HNA, la più importante, che è l’Hacking della produttività , che metterò presto sul sito perché è una di quelle essenziali.

È elettronica, è una produttività tecnologica.

Una volta che avete quella base di produttività tecnologica, avete liberato nella vostra giornata almeno due o tre ore, quindi dedicare 45 minuti a quello vuol dire guadagnare un’ora,

un’ora e un quarto per guardare la vostra serie TV preferita.
Un’altra cosa importantissima ed essenziale è il biohacking del sonno, che è un’altra HNA essenziale per la salute.

Tutti parlano di cibo, alimentazione e movimento, ma la parte più importante è dormire bene e ridurre lo stress.

Solo dopo di questi diventa importante, forse, l’alimentazione, perché siamo in un periodo di razzismo alimentare,

in cui vengono demonizzati dei cibi, invece la via della salute e anche le malattie gravi (le più importanti, le più degenerative), nella mia esperienza, partono da una radice psicologica, emotiva e di stress.

 

Per il momento questo è tutto, un abbraccio dallo zio Hack.

Fate sotto le domande

e ricordate: non siate dei puttanoni spirituali!

Scegliete una via e persistete per quella via.

Un abbraccio!

PS

Dai un’occhiata a CA0 i Miei Rilassamenti Rapidi per la Tua Armonia Interiore

 

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


One Response to “Routine giornaliere, come impostare la propria giornata CAZH002”

  • Guido

    Penso che lo zio Hack abbia ragione. Da alcuni mesi ho costruito le mie routines, basate sui 4 corpi (fisico, energetico, mentale e spirituale), come illustrato in una vecchia HNA.
    Dopo tre mesi sono pienamente strutturate, di settimana in settimana le miglioro, le modifico secondo le mie esigenze, le ristrutturo. Mi sto trovando molto bene e sto migliorando alla velocità della luce. Secondo me è molto importante avere una struttura, uno schema di base che faccia da supporto a tutte le altre pratiche.

    Rispondi a Guido

E tu cosa ne pensi?