HackNews.net

ingaleraJames Arthur Ray uno degli insegnanti di The Secret è indagato per l’omicidio di 3 dei partecipanti a un suo corso da 9000 $ in cui si sudava, ci si stancava e si digiunava e non si dormiva: tecniche tipiche delle “psicosette” per abbassare la “soglia critica” e quindi aumentare l’ipnosi (e le vendite o il plagio) e nonostante questo ci sono molti rituali validi che non vanno scartati solo perché “abusati” da questi personaggi (che mi rifiuto di chiamare “guru” perché insulterebbe delle tradizioni più che millenarie)

Fonte: CW San Diego (e altri)

Grazie a Tiziano per la segnalazione nelle liste private di HNA

Anche in Italia il fenomeno delle “psicosette” è molto diffuso (anche legato alla PNL), probabilmente il 10% di quelli che leggono questo blog sono in una di esse (anche se non lo sanno, ma il cassiere della loro banca lo sa meglio di loro).

Se può interessarvi una “serie” audio (gratuita) che rivela le (semplici) tecniche che usano fatemelo sapere e con calma provvedo

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


12 Responses to “Svelato il Segreto?”

  • UnUomo.InCammino

    Da qualche parte (*) avevo letto, tempo addietro

    From a guru take the best and leave the rest

    🙂

    P.S.
    Può essere Il dio che fallì, di Hugh Milne, biografia ferocemente critica dell’autore nello staff di Osho per molti anni? Forse

    AMan

  • AdR

    Vorrei portare il mio modesto contributo sull’argomento.

    Ho partecipato al corso UPW che A. Robbins ha tenuto a Roma più o meno un mesetto fa. Il corso, che contava circa 6.500 persone, era strutturato in modo da far svegliare presto la gente, farla andare a letto molto tardi e non farla mangiare.

    Considerando che, il tempo passato sui contenuti del corso (che ho trovato, peraltro, validi) è stato modesto al punto da poterlo tranquillamente condensare in un week end, viene spontaneo chiedersi: “perché il corso è stato allungato a 4 giornate?” e “da cosa è stato occupato il tempo residuo?”.

    Il tempo non passato sui contenuti del corso è stato occupato prevalentemente da due attività:

    La prima, finalizzata a far “aumentare il livello di energia”, coinvolgeva attivamente i partecipanti con salti, balli e “socializzazioni” a ritmo di musica. Gli inviti erano tanto verbali quanto visivi con slogan del tipo: “Fate casino”, “Saltate”, “Date il 5 a 3 persone che non conoscete”, “Ora abbracciate 10 persone che non conoscete” e così via.

    La seconda, finalizzata prevalentemente a “far comprare corsi futuri di Robbins”, era costituita da induzioni, racconti e ancoraggi volti a far iscrivere il maggior numero di persone alla “Mastery” o al corso di Business.

    Il senso di manipolazione che ho percepito è stato fortissimo. Ho trovato il marketing di Robbins e delle sue persone eccessivo nei modi e scandaloso nella durata, soprattutto considerando che io stavo pagando perché loro avessero quello spazio pubblicitario!

    Venendo al livello di energia, per quanto non si possa negare che l’energia della sala fosse alta, non ho trovato della qualità in quell’energia. Quella assomigliava di più all’energia che si crea negli stadi quando la curva si accende intonando i cori per la propria squadra del cuore (e credo che l’energia della curva sia persino migliore!). Non è quanto mi aspetto da un corso di miglioramento personale!

    La risposta al perché il corso sia così lungo, al perché i ritmi e le sollecitazioni siano così intensi e al perché la gente durante quei giorni debba patire dell’assenza del soddisfacimento adeguato dei propri bisogni primari a me è parsa quasi ovvia!

  • Dario

    Anch’io ho un buon e-book in riguardo all’induzione di stati alterati tramite digiuni etc tipici delle psicosette, quando lo trovo te lo mando…tra l’altro ho i Public resell rights, o addirittura è scaduto il copyright…

  • salvatore

    Ciao a tutti.Secondo me dovrebbero metterlo nelle miniere di zolfo e con il piccone deve scavarsi la fossa…..il resto continuate voi…..Ciao a tutti Ps i video mi interessano….Ciao Salvatore

  • Narcy

    I personaggi che veicolano un messaggio non sempre sono “puliti” nonostante il messaggio sia positivo come quello in the secret !! Io preferisco il libro di Wattles molto genuino e meno avezzo al marketing come the secret !! Il video di the secret l’ho visto su you tube poco tempo fà e lo considero buono anche se un pò superficilae e troppo tarato sul denaro !! Il libro non l’ho letto !! Adesso vado a rivedere nelle liste mi sà che si è parlato abbastanza di questo argomento 🙂 e me lo sono perso anche perchè forse le liste sono troppo avanti e parlavano di the secret quando è uscito in inglese 🙂 le liste sono TROPPO AVANTI 🙂

  • Felicia

    Che tristezza….
    Pensare che quella gente voleva solo migliorare la propria vita….

    Anche io sono molto interessata agli audio sulle psicosette; grazie mille!

    Felicia

  • Row

    Non voglio mettere a confronto in alcun modo le due situazioni, però anche buona parte delle tecniche usate da Robbins a Roma fanno parte dell’arsenale.
    Per me era la prima volta che lo vedevo dal vivo e per quei tre giorni ho sospeso ogni forma di giudizio…
    mi sono goduto la mia follia controllota.
    Nonostante ciò, non mi ha preso come speravo.
    Forse perchè era tagliato per un pubblico culturalmente diverso (americani) o perchè conoscevo già le tecniche o ancora perchè le americanate, superficiali e piene di luoghi comuni, mi fanno venire il disgusto.
    Sicuramente perchè alcune scene erano delle sceneggiate, dove i protagonisti erano attori.
    Insomma, non ho raggiunto i picchi emotivi e quel senso di essere un tutt’uno con il mondo, come ad esempio mi era capitato ad un festival jazz, ad una partita di calcio, ad un concerto o al lucca comics.

  • Neo

    A me la serie audio interesserebbe.

  • Stefano

    Cribbio se interessano! :-)))))

  • elenauffa

    smascherare certa gente è un dovere!
    se registri gli audio, posso trascriverli (per chi preferisce leggere)
    da dicembre avrò un sacco di “tempo libero”…

  • Luca Musicomane

    Interessatissimo agli audio 😉

E tu cosa ne pensi?